(k)ubuntu 7.04 + compiz fusion + nvidia fx5200 [how-to]

Forum dedicato agli studenti del corso linux e a tutti gli amanti del pinguino!

Moderatore: matteo

(k)ubuntu 7.04 + compiz fusion + nvidia fx5200 [how-to]

Messaggioda Michele » mar set 11, 2007 10:56 am

Nel precedente howto abbiamo installato beryl, fork di compiz, che metteva come priorità del proprio progetto la spettacolarità dei propri effetti, a discapito della stabilità!

Non è notizia recentissima che compiz e beryl si sono nuovamente riuniti in unico progetto: Compiz Fusion, che dovrebbe unire la spettacolarità degli effetti di beryl alla stabilità di compiz.

L'ho testato e devo dire che metre Beryl dopo una settimana di utilizzo, avevo deciso di farlo partire manualmente, invece che all'avvio, solo per far vedere ai neofiti la spettacolarità di linux, e quindi per fare il ganzo, perchè in alcuni casi mi faceva rallentare vistosamente le prestazioni del sistema; Compiz Fusion risulta essere molto più scorrevole, e leggero!

Prima di installarlo però è necessario installare i driver proprietari della scheda video... eh già, mentre beryl funzionava anche con i driver forniti da (k)ubuntu, compiz fusion, necessita dei driver nvidia, per fare questo dovete disinstallare quelli vecchi, la cosa più semplice è aprire adept o synaptic e cercare "nvidia", tutto quello che va disinstallato, magari non seguitemi proprio alla lettera, date cmq una letta alla descrizione di cio che state eliminando! :wink:

Fatto questo andate sul sito www.nvidia.com e cercate i driver più aggiornati per la vostra scheda video!

Seguite le istruazioni e li installate, CI sono molti how-to su come installare i driver delle schede video, magari cercate su google per stare più tranquilli!

Fatto questo vi propongo l'how-to che ho seguito io preso da:
http://www.e-pillole.com/linux/post/60/ ... tu-feisty/

Ve lo rirpropongo nel caso in cui non fosse raggiungibnile il sito:

Compiz Fusion + Ubuntu Feisty
Post inserito il 26/06/2007 da Fede in Guide Ubuntu

La situazione del progetto Compiz (Fusion) è finalmente un pò più chiara, e grazie all'ottimo lavoro di Trevino sono arrivati anche i primi pacchetti per Ubuntu Feisty con una nomenclatura si spera definitiva.

Come avevo già anticipato un pò di tempo fà in questo post, nonostante la "confusione generale", il core di Compiz 0.5 e tutti gli extra derivanti dalla "fusione" con Beryl, erano già usabili da diverso tempo sia dai sorgenti che dalla repository eyecandy di Trevino.

Quello che tutti noi affezionati utenti di Ubuntu Feisty stavamo aspettando, era solo un pò di chiarezza e la possibilità di installare in tutta tranquillità dei pacchetti "stabili" e con una nomenclatura definitiva che con tutta probabilità ritroveremo anche in Gutsy. Fortunatamente il momento è arrivato, tutti si sono messi d'accordo e ciò che era Beryl e che durante lo sviluppo è stato CompComm è ora diventato Compiz Fusion.
Ubuntu Feisty Compiz Fusion

Non che fosse fondamentale, dato che Compiz nudo e crudo può girare ancora tranquillamente con il suo set di plugins presenti nel core, ma per fortuna i ragazzi di OpenCompositing, tra le tante cose, ci regalano la possibilità di evitare GConf e di utilizzare un configuratore un pò più "for human beings" chiamato CompizConfig Settings Manager (ccsm) e modellato ad immagine e somiglianza del Control Center di Gnome.

Direi che è tutto abbastanza chiaro e ben definito, quindi, ringraziando ancora una volta Trevino per il prezioso contributo offerto alla "comunità di sfaticati di Ubuntu" andiamo ad installare i pacchetti per Feisty e gustiamoci l'ottimo lavoro sviluppato da tutta la comunità di "Compiz Fusion".

N.B. Innanzitutto è bene precisare che questa guida all'installazione di Compiz Fusion su Ubuntu Feisty presuppone il fatto che abbiate già configurato a dovere Xorg in relazione alle esigenze della vostra scheda video e che l'accelerazione 3D sia già abilitata e perfettamente funzionante. Quindi:

* se avete già installato con successo ed utilizzato Compiz o Beryl procedete tranquillamente con la guida;
* se invece questa è la prima esperienza con i cubi rotanti e gli effetti strabilianti, o se avete incontrato problemi con la configurazione di Xorg per la vostra ATI NVIDIA consiglio la lettura di questa guida in cui sono elencate nel dettaglio tutte le modifiche da apportare al server X per un corretto funzionamento di Compiz tramite AIGLX. Leggete con attenzione tutti i passaggi relativi alla vostra scheda ATI NVIDIA e al paragrafo Abilitare Compiz tornate qui e proseguite.

Dato quindi per scontato che dal lato hardware siamo OK, vediamo come installare il core di Compiz, il configuratore CompizConfig Settings Manager (ccsm), e tutti i plugin di Compiz Fusion sulla nostra Ubuntu Feisty.

Come primo passaggio fondamentale per reperire i pacchetti di Feisty, è necessario editare il file /etc/apt/sources.list

Codice: Seleziona tutto
sudo gedit /etc/apt/sources.list


e aggiungere la repository eyecandy di Trevino:

Codice: Seleziona tutto
deb http://download.tuxfamily.org/3v1deb feisty eyecandy
deb-src http://download.tuxfamily.org/3v1deb feisty eyecandy


N.B. per architetture AMD-64 aggiungete la seguente repository:

Codice: Seleziona tutto
deb http://download.tuxfamily.org/3v1deb feisty eyecandy-amd64
deb-src http://download.tuxfamily.org/3v1deb feisty eyecandy-amd64


Importate ora la chiave di autenticazione digitando:

Codice: Seleziona tutto
wget http://download.tuxfamily.org/3v1deb/DD800CD9.gpg -O- | sudo apt-key add -


e aggiornate i pacchetti della vostra Ubuntu:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get update


A questo punto, come è stato già detto sia da Trevino che sui vari forum di Compiz e OpenCompositing, per evitare possibili conflitti con le precedenti versioni di Compiz, è opportuno fare un pò di pulizia ed eliminare sia i vecchi pacchetti installati che i vecchi file di configurazione di Compiz.

Essendo Compiz installato di default su Ubuntu Feisty questo passaggio è "necessario" anche per chi è alla prima esperienza.

Procediamo quindi con la pulizia generale digitando in successione:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get remove --purge desktop-effects compiz-core

rm -rf ~/.gconf/apps/compiz

rm -rf ~/.compiz*


Non dovrebbe quindi esserci più alcuna traccia di Compiz, e per sicurezza date un bel:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get dist-upgrade


seguito da:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get -f install


Così facendo, otterremo un doppio risultato:

* se non ci sarà nessun aggiornamento proveniente dalla repository di Trevino, avremo la certezza di aver disinstallato correttamente Compiz;
* secondariamente, gli amanti di Beryl potranno aggiornare comodamente alla versione 0.3.0-svn che funziona sempre perfettamente e può convivere senza problemi con il nuovo Compiz 0.5.

Sistemata la situazione generale, è ora il momento di installare per prima cosa il core di Compiz e il metapacchetto adatto al vostro ambiente desktop:

* se utilizzate GNOME (Ubuntu) digitate:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get install compiz-core compiz-gnome


* se invece utilizzate KDE (Kubuntu) digitate:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get install compiz-core compiz-kde


Completata l'installazione di tutte le dipendenze, possiamo installare anche il configuratore CompizConfig Settings Manager (ccsm):

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get install compizconfig-settings-manager


ed infine arricchire le funzionalità di Compiz con tutti i plugins Compiz Fusion:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get install compiz-fusion-plugins*


Finito, tutto il necessario è installato e configurato perfettamente, e non rimane altro da fare che testare Compiz lanciandolo con il comando:

Codice: Seleziona tutto
compiz --replace


Se tutto è andato a buon fine, potete aggiungere Compiz alla vostra sessione di modo da avviarlo automaticatamente ad ogni login:

* se utilizzate GNOME (Ubuntu), da System -->> Preferences -->> Sessions aggiungete in Startup Programs:

Codice: Seleziona tutto
compiz --replace


* se invece utilizzate KDE (Kubuntu), create un file ~/.kde/Autostart/compiz.desktop con questo contenuto:

Codice: Seleziona tutto
[Desktop Entry]
Version=1.0
Encoding=UTF-8
Name=compiz.desktop
Exec=compiz --replace -c kde-window-decorator
StartupNotify=false
Type=Application
X-KDE-Autostart-after=kdesktop


Nella speranza che tutto funzioni alla perfezione, buon divertimento con Compiz Fusion :)


Nel caso in cui dovreste avere problemi con le finestre, cioè scompaiono i bordi, ad esempio, vi consiglio di installare un gestore dei temi diverso da quello installato su kde/gnome, qullo usato con compiz fusion di solito è emerald, quindi:

Codice: Seleziona tutto
sudo apt-get install emerald


8)
Michele
 
Messaggi: 308
Iscritto il: ven mar 17, 2006 2:14 am

Torna a Unix, Linux & reti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron