Scansione della superficie del disco con linux

Forum dedicato agli studenti del corso linux e a tutti gli amanti del pinguino!

Moderatore: matteo

Scansione della superficie del disco con linux

Messaggioda andrea » gio lug 10, 2008 3:11 pm

ciao a tutti!

Poiché in linux il comando fsck, a differenza di scandisk, non prevede una scansione della superficie del disco per cercare blocchi guasti, ho fatto una ricerchina su internet per vedere in che modo si potesse fare in linux.
In realtà questo avrebbe dovuto essere una specie di howto, o meglio semplicemente un suggerimento su come fare la scansione della superficie, poiché ho già trovato il comando e2fsck che se lanciato con l'opzione -c esegue una scansione dei blocchi. Ma in alcuni siti c'è scritto che questo comando va usato solo sotto particolari condizioni, tipo che il filesystem da controllare deve essere smontato, oppure che bisogna controllarlo in modalità single-user. Ma se voglio controllare la partizione root come faccio a smontarla? forse devo eseguire il controllo tramite un cd con una versione live di linux? Qualcuno sa qualcosa in più in merito?
andrea
 
Messaggi: 42
Iscritto il: mar ott 09, 2007 10:28 am

Messaggioda matteo » sab lug 12, 2008 3:30 pm

chiaramente se fai il controllo (settori danneggiati o meno) di un filesystem montato:
1) alcune informazioni si trovano in cache e non sono state ancora scritte su disco
2) ci sono file aperti in scrittura
3) fsck trova il filesystem non consistente
4) tenta di ripararlo... e allora si che si corrompe. fortunatamente ti avverte prima

il check di un filesystem va fatto su un filesystem smontato oppure montato in read-only.
Nel caso di un fs diverso dalla root, basta smontarlo
Nel caso del rootfilesystem hai due soluzioni:
1) avvii con un livecd e fai il check da lì (anche l'installer di slackware va bene, altrimente knoppix o ubuntu live/installer o rescuecd o migliaia di altre distro live dedicate o meno)
2) valido per slackware: in caso si debba fare solamente il check del disco, senza il controllo dei settori danneggiati, dare un: touch /etc/forcefsck e rebootare; all'avvio farà automaticamente il check
3) nel caso debba fare anche un controllo dei settori danneggiati, vai in single user mode (runlevel 1). Per far ciò puoi o rebootare e mettere "1" o "S" come parametro alprompt di lilo (metodo consigliato), oppure dai "init 1"
in entrambi i casi andrai in runlevel 1 ovvero single user mode ovvero un sistema minimale, cioè con nessun servizio avviato.
da quì hai già il filesystem di root montato, quindi lo dovresti smontare.
E' chiaro che il filesystem di root non si può smontare, tuttavia, non essendo in uso perchè non c'è niente running, lo puoi rimontare in readonly
mount -o ro,remount /
per verificare dare un touch /pippo
dovrebbe dirti che il filesystem è read only
a questo punto puoi mandare tranquillamente l'e2fsck con i parametri che vuoi senza pericolo.

Matteo
matteo
 
Messaggi: 327
Iscritto il: ven mar 17, 2006 10:22 am

Messaggioda andrea » dom lug 13, 2008 11:10 am

grazie per la risposta precisissima :)

una curiosità... ma al prompt di LILO come si accede? su grub basta premere "C" ma su lilo non ho ancora capito... quando accendo il pc mi compare semplicemente il menù grafico... ho cercato lilo prompt su internet ma non ho trovato nulla di preciso...
andrea
 
Messaggi: 42
Iscritto il: mar ott 09, 2007 10:28 am

Messaggioda matteo » dom lug 13, 2008 3:10 pm

premi tab
matteo
 
Messaggi: 327
Iscritto il: ven mar 17, 2006 10:22 am

Messaggioda andrea » mar lug 15, 2008 8:30 pm

che stupido che sono! bastava premere ESC! e dire che tempo fa ricordo di aver provato tutti i tasti uno a uno... forse senza volerlo l'ho saltato o non l'ho premuto bene... grazie mille del supporto matteo!
andrea
 
Messaggi: 42
Iscritto il: mar ott 09, 2007 10:28 am

Messaggioda matteo » mar lug 15, 2008 10:22 pm

un tempo l'interfaccia non aveva il logo di slackware e bastava andare su e giù un elenco rosso con le freccette e poi aggiungere i parametri
un tempo un po' più lontano non c'era né elenco rosso né elenco per niente. avevi una schermata nera con la sola scritta LILO: e dovevi scrivere il nome dell'immagine (se diversa dalla default o se dovevi aggiungere i parametri) per intero; come aiuto potevi premere tab per vedere la lista delle immagini configurate.

Il logo di slackware su lilo ha fatto scalpore. Infatti finora Patrik (il papà di slackware) non aveva messo il logo da nessuna parte, nemmeno come sfondo facoltativo di un kde o di una icona.
Nei commenti lasciati quando ha introdotto il logo (il 21/feb/08) ha scritto:
# Add a Slackware logo boot menu (sorry, couldn't resist):


per maggiori info:
http://www.slacky.eu/forum/viewtopic.php?f=1&t=23294

Matteo
matteo
 
Messaggi: 327
Iscritto il: ven mar 17, 2006 10:22 am


Torna a Unix, Linux & reti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron